Segnaliamo con piacere la nascita di Crypt Marauders Chronicles, progetto di scrittura collettiva di sword and sorcery, creato da Lorenzo Davia e Alessandro Forlani.

“Come promesso, ecco avviato il progetto narrativo sword & sorcery con Lorenzo Davia! I racconti di “Crypt Marauders Chronicles” (storie brevi di una decina o una ventina di cartelle) si svolgono nell’universo condiviso della tetra Thanatolia: un intero continente destinato a millenaria necropoli, “custodito” da due città mercantili (Handelbab e il porto di Tijaratur) che vivono del commercio di tesori e manufatti. Tombaroli spregiudicati, necromanti ed eccentrici avventurieri esplorano le tombe e riforniscono i mercati: ma scavare troppo a fondo può essere pericoloso, specie dove giace una terribile entità…
 
Il progetto C.M.C. guarda al mercato estero (con Chiara Campidelli e Mauro Ambri in qualità di traduttori): ma, in caso yankee e albionici rispondessero “no thanks!”, valuteremo se pubblicare presso italici editori.
 
C.M.C. è un progetto aperto: se vi stuzzica il background, e volete inoltrarvi a scrivere nella necropoli di Thanatolia, equipaggiatevi di grimorio e spada e sarete i benvenuti! Resta inteso che in calce o introduzione del racconto riconosciate a Lorenzo e me la paternità dell’idea…
 
Non abbiamo un avvocato a difendere il nostro concept, non crediamo all’intuizione geniale unica & irripetibile: anzi, siamo convinti “contaminati” sostenitori del melting pot! Ma, in caso difettaste di letteraria cortesia, vi avverto che Lorenzo, per mestiere, smonta navi a mani nude; e in quanto a me sono davvero un praticante delle arti nere… 
 
Benvenuti in Thanatolia!”
Lorenzo Davia, Alessandro Forlani

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore, conferenziere e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery; fondatore e presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e socio della World SF Italia. I suoi saggi sono stati pubblicati da varie case editrici tra cui Solfanelli, Watson, Ailus e Letterelettriche. Scrive su L'intellettuale Dissidente e su alcune riviste tra cui Dimensione Cosmica e Lost Tales. Oltre alle pubblicazioni tradizionali, su siti e blog specializzati sono apparsi oltre duecento suoi articoli, recensioni e saggi.

Rispondi