La grande Storia della Runa Magica di Michael Moorcock

8130923.jpg


Volumi

  1. 1967 – Il Gioiello della Morte (The Jewel in the Skull), Fantapocket 22, Longanesi, 1978 e TEAdue 99, TEA, 1992;
  2. 1968 – L’Amuleto del Dio Pazzo (Sorcerer’s Amulet o The Mad God’s Amulet), Fantapocket 25, Longanesi, 1978 e TEAdue 120, TEA, 1992;
  3. 1968 – La Spada dell’Aurora (The Sword of the Dawn), Fantapocket 31, Longanesi, 1978 e TEAdue 130, TEA, 1993;
  4. 1969 – La Runa Magica (The Runestaff, tradotto anche come “Bacchetta magica”), Fantapocket 32, Longanesi, 1978 e TEAdue 175, TEA, 1993 (ISBN 978-88-7819-442-7);
  5. 1973 – Count Brass (inedito);
  6. 1973 – The Champion of Garathorm (inedito);
  7. 1975 – The Quest for Tanelorn (inedito);

Il Gioiello della Morte

il gioiello della morte_thumb[4].jpgAlla fine del Millennio Tragico che ha sconvolto il mondo, poche isole di libertà sfuggono al malvagio potere dell’Impero Nero, e il loro destino pare segnato. Solo la Runa Magica, eterna forza benigna che veglia sul futuro dell’umanità, può ancora contrastare il perverso disegno di dominazione del re-imperatore Huon, ed essa ha già scelto il suo paladino. Perduto il padre, la sua terra e il suo passato di erede al trono di Koln, Dorian Hawkmoon giace nelle prigioni dell’Impero Nero, ancora inconsapevole del destino che lo attende, mentre i suoi nemici lo tengono in pugno attraverso il sortilegio della Gemma Nera, un terribile gioiello incastonato nella fronte del guerriero… Ma l’ora del riscatto s’avvicina…


L’Amuleto del Dio Pazzo

L05602Dorian Hawkmoon, il duca di Koln, l’eroe che la Runa Magica ha eletto a suo paladino, sta tornando verso la Kamarg. Ma non troverà la pace sperata dopo essersi liberato dal sortilegio del Gioiello della Morte: il castello del conte Brass è stretto d’assedio dagli eserciti dell’Impero Nero, molti suoi amici sono periti in battaglia e la sua amata Ysselda è stata rapita. La luce sinistra dell’Amuleto Rosso si accende sulla strada di Dorian: solo l’eroe della Runa Magica può strapparlo al dio pazzo e usarne i poteri nel nome del Bene…

 

 


La Spada dell’Aurora

la spada dell'aurora_thumb[2].jpgDorian Hawkmoon ha già fatto molto per la Runa Magica. Ha affrontato viaggi impossibili e nemici di ogni genere, ha difeso la Kamarg dagli assalti dell’Impero Nero e strappato il potente Amuleto Rosso dalle mani del dio pazzo, ha combattuto. La missione suprema si avvicina: attaccare direttamente l’Impero Nero. Solo un’arma può dare a Dorian la speranza della vittoria: la Spada che comanda la Legione dell’Aurora, un’arma fatale che da secoli la Runa ha destinato al suo eroe…

 


 La Runa Magica

download.jpgDorian Hawkmoon è ora pronto per lo scontro finale. Nella destra stringe la fomidabile Spada dell’Aurora, con la sinistra sta per levare al cielo la Runa Magica, il simbolo del Bene, lo stendardo che solo gli eroi possono alzare invocando la vittoria…

 

 


 

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery e negli studi tradizionali. Presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e direttore editoriale di Hyperborea. Socio e consulente della Commissione Contratti della World SF Italia. Nel 2019 aderisce a CulturaIdentità e frequenta con profitto la Scuola di Formazione GEM a Roma, dedicata al giornalismo, alla comunicazione, all’editoria e ai nuovi media. Scrive per Il Giornale, Geopolitica.ru, The Fourth Political Theory, Il Giornale Off, L’Intellettuale Dissidente, Barbadillo, Ereticamente, Nuovo Corriere Nazionale e Dimensione Cosmica. Ha pubblicato con Solfanelli, Gog Edizioni, Psiche e Aurora, Watson edizioni, Zhistorica, Delos Digital, Letterelettriche, Italian Sword&Sorcery Books e Ailus editrice. E’ stato relatore alla Camera dei Deputati, all’Università Popolare di Torino, alla Italcon, a Vaporosamente, all’Alecomics e al Casale Comics&Games.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: