Sword_in_the_Storm_-_John_Howe.jpgVolumi


Spada nella tempesta

417UZv2Ap7L.jpgNelle fertili terre dei Rigante si trova il villaggio dei Tre Torrenti abitato da un popolo che onora gli spiriti della Terra e gli dèi dell’Acqua e dell’Aria. Fra loro vive un ragazzo il cui destino è scritto nelle stelle. E’ Connavar, Spada del Demonio, nato nella tempesta che condannò suo padre. Un uomo con il marchio della grandezza avrà sempre dei nemici, e fin dall’inizio di questa epopea si profetizza che gli eserciti degli Stone un giorno attraverseranno le acque…

 

 

 


Falco di mezzanotte 

41SUcPr1XuL._BO1,204,203,200_.jpgFlagello è il figlio illegittimo di Connovar, re dei Keltoi. A 17 anni decide di recarsi a Stone, città lacerata dalla corruzione e dalle lotte politiche. Qui i Preti Cremisi, protetti dal malvagio Jasaray, hanno creato un regno dominato dal terrore. Flagello dovrà guadagnarsi da vivere come gladiatore, nell’arena, per poi tornare a schierarsi con il padre contro una nuova invasione di Jasaray. Dopo “Spada nella tempesta” il secondo capitolo della “Saga dei Rigante”.

 

 


Cuore di Corvo

cuoredicorvo.nb.jpgSono passati ottocento anni da quando re Connavar dei Rigante e Flagello, il suo figlio illegittimo, hanno sconfitto l’esercito di Stone. Ma ormai i Rigante hanno perso la libertà e la cultura per cui un tempo molti avevano combattuto, scegliendo di sacrificare la propria vita. Solo una donna continua a seguire gli antichi costumi, la Wyrd del Bosco dei Desideri, e solo lei conosce la natura del male che è in procinto di scatenarsi. La sua speranza è riposta in due uomini: un gigantesco guerriero rigante, ossessionato dal ricordo di un amico tradito che non è riuscito a salvare, e un giovane dal talento mortale, disprezzato e temuto. Uno dei due diverrà Cuore di Corvo, un condottiero fuorilegge le cui gesta risveglieranno i Rigante dal loro torpore.


Cavalca la tempesta

418PodPuPlL._BO1,204,203,200_.jpgSono passati quattro anni da quando Jaim Grymauch venne ucciso nella piazza di Eldacre mentre cercava di salvare Maev Ring dal rogo. Il sacrificio eroico dell’Highlander è servito a creare un clima di distensione tra i Varlish e gli uomini del clan. Nel sud del regno, però, è scoppiata una sanguinosa guerra civile che semina morte e disperazione e le parti in causa – gli Alleati, comandati dal generale ribelle Luden Macks e i Monarchici – combattono senza esclusione di colpi. Tra le file dei Monarchici militano i temutissimi Redentori, un ordine di spietati preti guerrieri assetati di potere e disposti a tutto, anche a risvegliare dal suo sonno millenario una divinità seidh, Cernunnos, un dio che ha un piano ben preciso… e funesto.


 

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore, conferenziere e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery; fondatore e presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e socio della World SF Italia. I suoi saggi sono stati pubblicati da varie case editrici tra cui Solfanelli, Watson, Ailus e Letterelettriche. Scrive su L'intellettuale Dissidente e su alcune riviste tra cui Dimensione Cosmica e Lost Tales. Oltre alle pubblicazioni tradizionali, su siti e blog specializzati sono apparsi oltre duecento suoi articoli, recensioni e saggi.

Rispondi