Sono passati ben mille anni dalla morte di Druss La Leggenda e di Olek Skilgannon, suo amico.

Skilgannon, un grande spadaccino, è tornato in vita grazie alle misteriose macchine degli Antichi che grazie alla magia salvano le anime dai morti dal Vuoto e li fanno reincarnare in nuovi corpi.

Skilgannon, possessore delle lame magiche: le spade del giorno e della notte, è ora un Rinato tornato per adempiere ad una profezia e combattere le forze del male.

Questo Rinato è un uomo di cinquantaquattro anni nel corpo di un ventenne. Riportato nel mondo materiale da Ladis Khan per contrastare l’Eterna, una strega spietata che può travolgere il mondo dei Drenai.

Olek ha molto da farsi perdonare dalla sua vita precedente e farà di tutto per fermare l’avanzata delle forze bestiali dell’Eterna. Al fianco del possessore delle spade del giorno e della notte c’è un altro Rinato. Un giovane scaturito dal grande Druss, un gigante fortissimo ma senza l’anima del suo progenitore. Druss stesso apparirà in sogno all’amico fiero di questa specie di suo figlio e “clone”.

Gemmell rimane sempre una lettura avvincente e i personaggi sfumati ed umani, una lettura consigliata.

Scritto da Marco Timossi

Ho all'attivo volumi di poesie e vari saggi sul fumetto. Il libro cartaceo di cui sono più orgoglioso sono le "Favole di Ghirlanda", un libro di favole per bambini di ogni età. Ultimamente ho aderito al movimento Cooperativa Autori Fantastici con cui ho pubblicato su Amazon racconti fantasy collegati all'ambientazione di FuturEvo.

Rispondi