9788862884884_0_0_473_75.jpg


Dettagli

Titolo: Robert E. Howard e gli eroi dalla Valle oscura

Autore: Michele Tetro

Editore: Odoya

Collana: Odoya library

Genere: saggi

Pagine: 426

Data di pubblicazione: 27 settembre 2018

Prezzo: € 18,70 (Ibs.it)


Sinossi

Tutti conoscono Conan il barbaro, Solomon Kane, Bran Mak Morn, Kull di Valusia… personaggi fantastici e straordinari, indimenticabili creazioni dello scrittore texano Robert E. Howard (1906-1936), considerato, al pari di J.R.R. Tolkien, uno dei padri del genere Heroic Fantasy (o Sword & Sorcery). Ma accanto a essi vi sono altri personaggi, meno noti, di matrice più storica: il truce gaelico Cormac Mac Art, il feroce Cormac Fitzgeoffrey, Dark Agnes de Chastillon (spadaccina nella Francia del XVI secolo), la saga dei Pitti (che si articola dalla preistoria ai giorni nostri) e gli episodi legati alla Battaglia di Clontarf del 1014 (quando gli Irlandesi scacciarono i Norreni dalla loro terra). Per la prima volta in Italia, questo volume analizza l’opera letteraria di Howard attraverso un approfondito studio sulle tematiche, sugli influssi e sulle reali conoscenze storiche (o sulla carenza delle stesse…) di questo celebre scrittore popolare, ancora scarsamente considerato dalla critica “colta” ma in grado di ispirare da parecchi decenni canoni e regole di un filone narrativo ormai ben definito e caratterizzato. Il Medioevo “mitico” di Howard, collocandosi in posizione sia alternativa alla reale verità storica, sia a integrazione della tradizionale letteratura avventurosa e cavalleresca, offre al lettore un nuovo livello di conoscenza dell’uomo, del fantasista e del narratore considerato l’ultimo bardo della narrativa popolare fantastica. Il libro affronta infine l’influenza esercitata dall’autore texano anche in altri campi quali cinema, illustrazione e fumetti.


Autore

TetroCutMichele Tetro nasce a Novara nel 1969, ma attualmente vive e lavora a Ivrea. Frequenta il liceo classico e si laurea nel 1999 in lettere moderne ad indirizzo storico medievale all’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro di Vercelli, con una tesi intitolata Fantasia eroica e Medioevo inventato nell’opera di Robert E. Howard.

Ha pubblicato i suoi primi racconti di fantascienza a tredici anni, sulla versione italiana della rivista OMNI, e poi sull’evoluzione della medesima in Futura. In seguito si interessa di cinema, realizzando nel 1985 il suo primo cortometraggio in super 8 Voci dalle Driadi, seguito dal lungometraggio in VHS del 1989 Il Nardoschio.

Dal 2002 al 2006 lavora come redattore e giornalista di una rete televisiva locale, facendosi un’esperienza in composizione di telegiornali, interviste, montaggio, riprese con telecamera, lettura TG e conduzione di trasmissioni con ospiti mentre dal 2006 al 2009 è stato caporedattore della rivista mensile Il periodico Novarese, da lui fondata con la moglie Paola Principe, che ne era direttore responsabile.

Ha collaborato con racconti e saggistica cinematografica a varie testate amatoriali (Yorick Fantasy Magazine, Settimo Inchiostro, Shining, Nuova Metropolis, 999, ecc.) e professionali (L’Eternauta, Futuro Europa, Il Giornale dei Misteri, Hera ecc.). Nel 2002 è stato ospite della trasmissione televisiva Il sogno dell’angelo, condotta da Catherine Spaaksu La7, con un intervento sugli pseudobiblia. Ha condotto e presentato vari corsi di cinema e cineforum ed è stato più volte relatore alle Convention di Fantascienza e Fantasy di San Marino e Courmayeur (Italcon, World SF, SAGA, Yorick). I volumi: Il grande cinema di Fantascienza. Da 2001 al 2001Mondi paralleli – Storie di fantascienza dal libro al film e Guida alla letteratura horror, hanno vinto il Premio Italia 2002, 2012 e 2015 per la categoria Miglior Saggio in Volume mentre “Mondi paralleli” si è aggiudicato anche il Premio Vegetti 2013 sempre per Miglior Saggio in Volume.

Attualmente sta lavorando a diversi volumi di saggistica cinematografica (Tratto da Wikipedia).

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore, conferenziere e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery; fondatore e presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e socio della World SF Italia. I suoi saggi sono stati pubblicati da varie case editrici tra cui Solfanelli, Watson, Ailus e Letterelettriche. Scrive su L'intellettuale Dissidente e su alcune riviste tra cui Dimensione Cosmica e Lost Tales. Oltre alle pubblicazioni tradizionali, su siti e blog specializzati sono apparsi oltre duecento suoi articoli, recensioni e saggi.

Rispondi