Di seguito, pubblichiamo il comunicato stampa relativo al Trofeo Rill.


Il racconto vincitore del XXIV Trofeo RiLL è Ana nel Campo dei Morti, di Maurizio Ferrero. L’antologia 2018 della collana Mondi Incantati si intitolerà quindi “Ana nel Campo dei Morti e altri racconti dal Trofeo RiLL e dintorni” (ed. Wild Boar).
Presenteremo il libro a Lucca Comics & Games (31 ottobre – 4 novembre), in particolare alla premiazione del XXIV Trofeo RiLL e di SFIDA 2018 (giovedì 1 novembre, ore 17.45-19, nella Sala “Giovanni Ingellis” di Lucca Games).

La nuova uscita della serie Mondi Incantati propone tredici racconti: i primi cinque classificati del XXIV Trofeo RiLL (scelti dalla nostra giuria di scrittori, giornalisti, editor, esperti e autori di giochi), i quattro vincitori di SFIDA 2018 e, infine, quattro racconti fantastici premiati nei concorsi letterari esteri con cui il Trofeo RiLL è gemellato (l’Aeon Award Contest, Irlanda; il James White Award, Regno Unito; il premio Visiones, Spagna; la Nova Short-Story Competition, Sud Africa).

Ana nel Campo dei Morti e altri racconti dal Trofeo RiLL e dintorni è già disponibile presso RiLL, al prezzo speciale di 8 euro, spese postali incluse (lo stesso prezzo, ricordiamolo, cui offriamo tutti i precedenti Mondi Incantati).
Inoltre, da metà novembre 2018 il libro sarà ordinabile (al prezzo di 10 euro, più spese postali) su Amazon e Delos Store.

Ovviamente, la nuova antologia Mondi Incantati sarà in vendita anche al nostro stand, nel padiglione di Lucca Games (viale Carducci). Lo stand di RiLL è il numero CAR 272 (nella mappa qui linkata lo trovate cerchiato in blu).

Ma veniamo alla classifica finale del XXIV Trofeo RiLL:

Primo Classificato, Vincitore del XXIV Trofeo RiLL
Ana nel Campo dei Morti, di Maurizio Ferrero (Vercelli)

Un racconto post-apocalittico, teso ed efficace. Ben delineata la figura della protagonista, che deve scegliere fra la protezione che il suo piccolo mondo le offre e l’Ignoto, che fa paura ma contemporaneamente la attrae. E il racconto di questo dilemma fa della storia una parabola sulla crescita e il distacco, in cui è facile immedesimarsi.

Secondo Classificato
Mil, di Diego Gnesi Bartolani (Osimo – Ancona)

Un racconto post-apocalittico che contiene qualcosa di magico e indeterminato, un mistero che ruota intorno al personaggio che dà il titolo alla storia e che non si risolve; piuttosto, si scioglie in un ricordo affettuoso, capace di suscitare l’emozione del lettore, se non addirittura commozione per il modo in cui viene rievocato un amore.

Terzo Classificato
F.lli marziani, dal 1947, di Nicola Catellani (Modena)
Un racconto fantastico che… potrebbe anche non esserlo. Scritto con originalità, stile personale e la giusta dose di suspense, ha la magia antica dei racconti rurali, che costruiscono il Mito intorno a una normalità disarmante e disincantata.

Quarto Classificato
Uno, di Riccardo Angelini (Los Angeles – USA)
Un fantasy classico, ben scritto e ironico, un’ironia che evita il senso di deja vu e, anzi, genera una piacevole sensazione di complice familiarità, specie per i lettori avvezzi ai giochi di ruolo di impianto tradizionalmente fantasy.

Quinto Classificato
Madonnina, di Cristiano Montanari (Modena)
Una storia fredda e spietata come la coscienza di un killer, senza alcuna indulgenza verso i personaggi o il lettore. Impianto stilistico asciutto e senza fronzoli, per un racconto livido e originale, che accomuna con lucida coerenza vittime e carnefici.

Tutti gli altri 343 racconti partecipanti sono classificati a pari merito al sesto posto.
Ricevono però una Menzione di Merito per la particolare qualità (della scrittura e/o del soggetto) gli altri cinque testi finalisti:

“Amaltea”, di Valentino Poppi (Bologna)
“Il proprietario”, di Francesco Corigliano (Vibo Valentia)
“L’esercito”, di Marco Lodde (Assemini – Cagliari)
“Struttura Sedici”, di Luigi Rinaldi (Nettuno – Roma)
“Sulla scogliera”, di Diego Gnesi Bartolani (Osimo – Ancona)

(potete leggere i cinque racconti che hanno ricevuto la Menzione di Merito – insieme ai primi cinque classificati – nell’e-book Aspettando Mondi Incantati 2018, disponibile da qualche settimana nel Kindle Store di Amazon)

Adesso che i risultati sono pubblici, vogliamo ringraziare nuovamente tutti i 183 autori e le 98 autrici (residenti soprattutto in Italia, ma anche in Australia, Brasile, Cina, USA, Inghilterra, Malta, Olanda e Spagna) che hanno partecipato a questa edizione, facendone la terza per numero di racconti partecipanti nella storia del Trofeo RiLL.
La quantità (e, in tanti casi, la qualità) dei racconti ricevuti hanno reso difficile e stimolante il nostro lavoro di selezionatori, e proprio questo aumenta la nostra soddisfazione, ora che il concorso del 2017-2018 si conclude con la premiazione e la pubblicazione dell’annuale antologia Mondi Incantati.

Agli autori finalisti porgiamo i più sinceri complimenti: per essere arrivati in finale, e poi per la validità, lo stile e le buone idee delle loro storie, che sono state ampiamente apprezzate dalla Giuria.
Ai cinque autori premiati e pubblicati nell’annuale Mondi Incantati, infine, vanno i migliori complimenti di RiLL e di tutti i giurati.

Ovviamente, aspettiamo tutti a Lucca Games per la premiazione del concorso: giovedì 1 novembre, dalle 17.45 alle 19, nella Sala “Ingellis” di Lucca Games.
Insomma… non potete mancare!

(clicca qui per vedere la posizione della la Sala “Ingellis” e dello stand di RiLL, numero CAR 272, nel padiglione di Lucca Games; al nostro stand potrete trovare le nostre antologie, i poster, i segnalibri, lo speciale calendario tolkieniano di Valeria De Caterini… oltre che tutti noi RiLLini!)

P.S: Se volete sapere di più sui dieci racconti e gli autori finalisti del XXIV Trofeo RiLL, è on line la consueta rassegna dei giudizi della giuria (e dei lettori-selezionatori) su ciascun testo, con le note biografiche dei rispettivi autori.

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore, conferenziere e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery; fondatore e presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e socio della World SF Italia. I suoi saggi sono stati pubblicati da varie case editrici tra cui Solfanelli, Watson, Ailus e Letterelettriche. Scrive su L'intellettuale Dissidente e su alcune riviste tra cui Dimensione Cosmica e Lost Tales. Oltre alle pubblicazioni tradizionali, su siti e blog specializzati sono apparsi oltre duecento suoi articoli, recensioni e saggi.

Rispondi