E’ disponibile la seconda edizione di Zodd. Alba di Sangue, romanzo fantahorror di Gabriele Campagnano, pubblicato da Necrosword, al cui interno è presente anche il mio saggio recante il titolo Zodd. La nuova alba del fantahorror italiano.

LINK PER L’ACQUISTO

Dettagli

Titolo: Zodd. Alba di sangue

Autore: Gabriele Campagnano

Copertina e illustrazioni interne: Francesco Saverio Ferrara

Editore: Necrosword

Genere: fantahorror / grimdark fantasy / dark fantasy / splatterpunk / orrore cosmico

Pagine: 437

Data di pubblicazione: ottobre 2018

Nel volume è presente anche “Zodd. La nuova alba del fantahorror italiano”, saggio di Francesco La Manno

LINK PER L’ACQUISTO


Sinossi

Zodd. Alba di Sangue è un romanzo dark fantasy impregnato di orrore cosmico e ultraviolenza.

Il protagonista, Zodd, è alto più di due metri, vive di violenza e serve nei Corazzati, un reparto ausiliario dell’Impero Imadiano. In un mondo fatto di orrori, mostri e massacri, si lascerà alle spalle una scia di sangue e arti amputati pur di non arrendersi al suo destino.

L’autore, Gabriele Campagnano è il fondatore di Zhistorica e autore del best seller I Padroni dell’Acciaio. La copertina è stata realizzata da uno dei migliori illustratori italiani Art of Francesco Saverio Ferrara.

Tra le influenze letterarie, videoludiche e cinematografiche di Zodd. Alba di Sangue, ci sono Devilman, Dead Space, Lobo, degli scritti di Lovecraft, i dipinti di Hieronymus Bosch, i deliri splatterpunk di Edward Lee, le incisioni di Gustav Dorè… e ovviamente Berserk di Kentaro Miura. Pur non essendoci alcuna connessione di trama e personaggi con Berserk, l’autore, che acquistò il primo numero nel dicembre 1996, ha deciso di omaggiare Miura con il nome del protagonista.

LINK PER L’ACQUISTO


Autore

40703523755_e54d4cb95c_bGabriele Campagnano, dopo duecentocinquanta articoli specialistici e tre libri, tra cui “I Padroni dell’Acciaio”, non si è ancora stancato di scrivere. È convinto che recuperare i testi antichi, arricchirli e renderli fruibili al lettore odierno sarà sempre più parte integrante del mestiere dello storico; le attuali tecnologie informatiche gli mettono a disposizione migliaia di testi che attendono solo un paziente lavoro di restauro. Lavorando su diverse fonti, specie ottocentesche, ha riportato alla luce la storia di alcuni personaggi storici di eccezionale interesse, quali Pier Gerlofs Donia e Pregent de Bideoux. Scrive regolarmente per la rivista Medioevo Misterioso e altre pubblicazioni

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery. Presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e direttore editoriale di Hyperborea. Socio e consulente della Commissione Contratti della World SF Italia. Nel 2019 aderisce a CulturaIdentità e frequenta con profitto la Scuola di Formazione GEM a Roma, dedicata al giornalismo, alla comunicazione, all’editoria e ai nuovi media. Scrive per Il Giornale, Geopolitica.ru, Il Giornale Off, L’Intellettuale Dissidente, Ereticamente, Nuovo Corriere Nazionale e Dimensione Cosmica. Ha pubblicato con Solfanelli, Watson edizioni, Zhistorica, Delos Digital, Letterelettriche, Italian Sword&Sorcery Books e Ailus editrice. E’ stato relatore alla Camera dei Deputati, all’Università Popolare di Torino, alla Italcon, a Vaporosamente, all’Alecomics e al Casale Comics&Games.

Rispondi