Il corpo snello di lei si piegò all’indietro, e si dibatté freneticamente in quelle braccia d’acciaio. I riccioli d’oro si sparsero sulla faccia del barbaro, accecandolo con il loro splendore; il contatto con quel corpo sottile, che gli si contorceva tra le braccia coperte di maglia d’acciaio, lo fece impazzire ancora di più.

Robert E. Howard, La figlia del gigante dei ghiacci, in Robert E. Howard, Tutti i cicli fantastici. Il Ciclo di Conan. Tomo I, a cura di Sebastiano Fusco, Newton Compton, Roma, 1995.

Scritto da Francesco La Manno

Saggista, curatore, editore e cultore di narrativa dell'immaginario specializzato nello sword and sorcery; presidente dell'Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery e fondatore di Hyperborea. Socio e consulente della Commissione Contratti della World SF Italia. Scrive per Il Giornale Off, L’Intellettuale Dissidente, Nuovo Corriere Nazionale e Dimensione Cosmica contributi relativi allo sword and sorcery e alla narrativa fantastica. Ha pubblicato con Solfanelli, Watson edizioni, Zhistorica, Delos Digital, Letterelettriche, Italian Sword&Sorcery Books e Ailus editrice. E’ consulente della Commissione Contratti della World SF. E’ stato relatore alla Camera dei Deputati, all’Università Popolare di Torino, all’Alecomics e al Casale Comics&Games.

Rispondi