Recensione: Conan 27 – Conan/Red Sonja L’Età dell’Innocenza

Conan è il personaggio simbolo del sottogenere sword and sorcery (spada e stregoneria) nato dalla fervida immaginazione di Robert E. Howard che dal 1932 al 1936 regalò ai lettori della celebre rivista americana Weird Tales uno degli eroi più originali e sconvolgenti del Novecento.

STORIA

Conan e Red Sonja si ritrovano a cacciare la stessa preda, il principino di Enshophur nel regno di Koth, e agognare lo stesso bottino, una scatola ricca di semi magici che il buon Manus, il loro mandante, invierà al suo maestro: Thot-Amon!

Gail Simone, autrice della più bella gestione su Red Sonja, e Jim Zub, abituale del genere visti i suoi lavori su Dungeons & Dragons e Pathfinder, uniscono le forze per questa mini-serie frammentata.

Infatti ogni albo rappresenta il momento in cui i 2 si ritrovano e uniscono le forze incappando in un vecchio errore compiuto nel primissimo numero che si protrae nel corso di tutto il volume culminando nel solito mostro dell’Altroquando da squarciare e tagliuzzare.

Una semplice domanda: perchè hanno chiamato 2 scrittori completamente inesperti sul personaggio di Conan ed il suo mondo?

Il risultato è piuttosto evidente: la sceneggiatura risulta stopposa così come il soggetto troppo frammentato (sarebbe stato meglio fare un ampio uso dell’analessi e trasformarlo in un mistero e non in un’attesa per lo scontro diretto con Thoth-Amon e la sua creatura), i personaggi sono falsati, la stessa Red Sonja (che Simone aveva dimostrato di saper gestire), si concede sempre un po’ troppo al cimmero, piuttosto dubbioso, eliminando quella carica sessuale centrale nelle opere di Roy Thomas.

Evitatelo come la peste!

DISEGNI

Dan Panosian, autore anche delle splendide copertine, con le sue linee asciutte e stilizzate ed un’inchiostrazione tagliente e stratificata conquisterà anche i lettori più esigenti.

Randy Green con il suo stile anni ’90 (linee sottili, inchiostrazione asciutta e corpi affusolati) conclude senza infamia e senza lode la storia.

Dave Stewart fa quel che può per salvare il lavoro del secondo, mentre è col primo che dà il meglio di sè.

COMMENTO FINALE

Un’occasione sprecata.

L’unica edizione disponibile è quella targata Panini Comics: brossurato, 96 pagine a colori, formato 17x26cm, al prezzo di 12€. Questo volume contiene la mini in 4 numeri Conan/Red Sonja del 2015.

Scritto da Riccardo Maggi

Prima assiduo lettore poi scrittore infaticabile che dedica anima e corpo all'Immaginario in ogni sua forma e sostanza approdando sulle sponde di Hyperborea nel Giugno 2017.

One comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: