Recensione: Vuzz

STORIA

Vuzz è interessato solo a mangiare fare l’amore e la guerra; è l’eroe edonista da sempre al centro della poetica fumettistica del grande Philippe Druillet.

Nella prima parte ci troviamo di fronte a episodi muti o con dialoghi che poco hanno da raccontare in una manciata di pagine. Nella seconda metà del volume invece abbiamo una storia ad ampio respiro che vede il nostro Vuzz unirsi all’orda dei malviventi della grande malattia con la quale entra in possesso di una pergamena riguardo al tesoro di Nour.

Il soggetto dunque è volutamente scarno, episodico e a tinte tragicomiche in entrambe le parti. Fa piacere però vedere la pesante influenza degli scritti cosmico orrorifici di Lovecraft (e vi rimando a questa tonnellata di articoli 1 2 3 4 5 6 7 8 9) e quelli più antropologici e simbolici di Pauwels e Bergier.

Ma acquistare fumetti di Druillet per la trama è un contro-senso perchè questa è solo una scusante per inscenare panorami mozzafiato, straordinari e meravigliosi.

DISEGNI

Druillet però è sempre stato prima di ogni altra cosa un grande narratore per immagini che assieme a Moebius ha rivoluzionato il modo di fare il fumetto prima oltralpe e poi nel resto del mondo anticipando (e alimentando anche per certi aspetti) la prima grande rivoluzione fumettistica: quella americana del 1986 quando Maus, Batman Il Ritorno del Cavaliere Oscuro e Watchmen conquistarono una generazione cambiando il corso dell’industria per sempre.

Fotografo, scultore, pittore, architetto (appassionato di composizioni indiane gotiche e di Art Nouveau) e fumettista. Druillet è questo e molto altro e in ogni sua tavola si notano elementi presi in prestito dalle suddette discipline, il tutto mescolato dalla sua prospettiva macabra e oscura influenzata dal cinema fantastico americano e dall’espressionismo tedesco.

Tutto ciò in uno dei suoi lavori minori (dove manca totalmente il colore e quella decostruzione della griglia che avremo modo di apprezzare solo nei suoi lavori più maturi).

COMMENTO FINALE

Solo per i completisti di Druillet! Per tutti gli altri ripiegate sulla saga fantascientifica di Lone Sloane.

L’unica edizione disponibile è quella targata Magic Press: brossurato, 144 pagine a colori, formato 19x26cm, al prezzo di 18€.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: