Spada, Stregoneria e Arte – Gustave Doré

Paul Gustave Louis Cristophe Doré nasce a Strasburgo il 6 Gennaio 1832.

Autodidatta sin da piccolo disegna e già a 15 anni pubblica caricature su un giornale locale. Tutto cambia quando gli viene data l’opportunità di illustrare la Storia pittoresca, drammatica e umoristica della Santa Russia nel 1854.

Da qui in poi presta il suo talento ad alcune delle penne letterarie più importanti del genere umano, illustrandone i capolavori: Dante con La Divina Commedia, François Rabelais con Gargantua e Pantagruel, Miguel de Cervantes con Don Quijote de la Mancha, John Milton con Paradise Lost, Ludovico Ariosto con Orlando Furioso e moltissimi altri.

Gustave Dorè muore a Parigi il 23 Gennaio 1883, lasciandoci in eredità uno stile eclettico e una mole di opere impressionante che ancora oggi stupisce e ispira nuove generazioni.

Questa è una goccia in un oceano di arte che vi consiglio caldamente di spulciare un poco al giorno.

1 comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: