Spada, Stregoneria e Musica – Queens of the Stone Age – Someone’s in the Wolf – Lullabies to Paralyze (2005)

Josh Homme è ormai diventato uno dei nomi più scottanti dell’intero panorama Rock, grazie al suo gusto unico che mescola sapientemente eros e thanatos, in un connubio che scava nell’entroterra americano nel quale è cresciuto: il deserto, teatro perfetto per inscenare il dramma della vita.

Seguendo questa traccia ancestrale ho scelto questa revisione in perfetto stile Homme della fiaba di Cappuccetto Rosso: una fiaba nera, tanto affascinante quanto conturbante, con un testo in perenne equilibrio tra finzione (vergine nel bosco che per la sua ingenuità cade preda di un lupo) e realtà psicoanalitica (giovane incosciente cade preda di un pericoloso individuo).

Il video musicale di questa traccia ben esemplifica la metafora ricercata dal nostro Homme.

Someone’s In The Wolf

Once you're lost in twillights's blue
You don't find your way, the way finds you...

Tempt the fates, beware the smile
It hides all the teeth, my dear,
What's behind them...

So glad you could stay
Forever

He steps between the trees, a crooked man
There's blood on the blade
Don't take his hand

You warm by the firelight, in twilight's blue
Shadows creep & dance the walls
He's creeping too..

So glad you could stay
Forever

Qualcuno è nel Lupo

Una volta che ti perdi nel blu del tramonto
Non trovi la via, la via trova te...

Sfida la sorte, attenta al sorriso
Nasconde tutti i denti, mia cara,
Quel che vi è dietro...

Così felice che tu possa restare
Per sempre

Lui cammina tra gli alberi, un uomo disonesto/ricurvo
C'è del sangue sulla lama
Non prendergli la mano

Ti riscaldi alla luce del focolare, nel blu del tramonto
Ombre striscianti danzano sul muro
Anche lui sta strisciando..

Così felice che tu possa restare
Per sempre

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: