Eracle_320x450.jpg

Manifesto

Italian Sword & Sorcery è un’associazione culturale apolitica senza scopo di lucro fondata nel 2017,  che fa parte della World SF Italia e che ha l’obiettivo di riportare alla luce la fantasia eroica, ormai negletta da anni nel nostro Paese.

Noi crediamo fortemente che lo sword and sorcery non sia morto e che meriti maggiore attenzione da parte dei lettori, atteso che una preponderante fetta di essi non conosce nemmeno le principali opere, i più importanti autori e gli elementi distintivi del predetto genere di speculative fiction.

La rivalutazione della spada e stregoneria non può avvenire solo attraverso alcune sporadiche pubblicazioni, poiché qualche libro non ha la forza di modificare i gusti del grande pubblico e nemmeno di andare a toccare la sensibilità dei palati più raffinati.

Riteniamo pertanto necessaria una forte presa di posizione mediante la fondazione di un vero e proprio movimento al quale aderiscano editori, scrittori, critici, giornalisti, intellettuali, illustratori e comunque appassionati.

Pensiamo che sia di capitale importanza muoversi su due differenti fronti: quello della narrativa e quello della saggistica.

Per quanto concerne il primo, abbiamo scelto di adottare il formato del racconto e del romanzo breve, atteso che vogliamo riportare in auge lo stile di azione, avventura, orrore soprannaturale e fantasia tipico delle riviste pulp degli anni ’30 del secolo scorso e ispirarci ai grandi autori che le hanno rese popolari in tutto il mondo come Robert E. Howard, Clark Ashton Smith, H.P. Lovecraft, C.L. Moore, Henry Kuttner, Fritz Leiber e John Jakes. A dispetto di ciò, pur seguendo questo filone, non vogliamo limitarci a essere dei meri epigoni di questi scrittori, ma intendiamo innovare il genere sperimentando nuove contaminazioni e nuove ambientazioni avendo particolare riguardo dei miti, delle leggende e delle tradizioni mediterranee.

In ordine al secondo, occorre fornire al lettore riviste, saggi e articoli, ma anche occasioni per confrontarsi in eventi e conferenze che abbiano ad oggetto lo studio dello sword and sorcery, al fine di comprenderne l’entità e l’origine.

Proprio per questi motivi, abbiamo fondato l’Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery che si sviluppa in diversi ambiti.

Anzitutto, Hyperborea, rivista online, su cui è possibile leggere racconti, saggi, recensioni, interviste, anteprime di libri, fumetti, film, giochi di ruolo, ma anche documentarsi su temi quali l’antropologia, la storia e la storia delle religioni, la mitologia, l’esoterismo, l’arte, l’illustrazione, il simbolismo, oltre a essere informati sulle attività sociali e sugli eventi più importanti dedicati al fantasy e all’immaginario.

In secondo luogo, la nostra pagina Facebook, dove vengono condivisi i contenuti suindicati.

In terzo luogo, Dimensione Cosmica, gloriosa rivista cartacea edita da Tabula Fati (Solfanelli) e curata da Gianfranco de Turris e da Adriano Monti Buzzetti, a cui Italian Sword&Sorcery collabora con diversi suoi membri e dove si possono trovare racconti, saggi, interviste, fumetti a firma di autori come Pierfrancesco Prosperi, Donato Altomare, Alex Voglino, Oronzo Cilli, Annarita Guarnieri, Enrico Rulli, Alessandro Bottero, Andrea Scarabelli, Nicola Lombardi, Alessandro Forlani, Mauro Longo, Max Gobbo e Andrea Gualchierotti.

In quarto luogo, Italian Sword&Sorcery Books, la nostra casa editrice indipendente, che pubblica solo in formato digitale romanzi, racconti e saggi il cui fine è quello di dare spazio ad autori italiani professionisti, ma anche a emergenti ed esordienti che vogliono cimentarsi nell’heroic fantasy. 

La prima collana nata da questo laboratorio letterario si chiama Polifemo ed è dedicata in maniera precipua alla divulgazione della fantasia eroica mediterranea, che ricalca gli stilemi tipici dello sword and sorcery, adottando l’ambientazione, i miti, i culti, le tradizioni folcloristiche dei territori adiacenti al Mare Nostrum. I protagonisti, come è facile intuire, sono ben lontani dall’essere cavalieri senza macchia e senza paura, ma si ha a che fare con mercenari, guerrieri, assassini, ladri, imbonitori, infidi diplomatici, negromanti e reietti, il cui obiettivo è quello di realizzare il maggior profitto per sé stessi, oppure di salvare la pelle. Vi sono numerosi combattimenti all’arma bianca e battaglie campali in cui a prevalere non è sempre il più forte, ma il più furbo, dato che i personaggi non sono necessariamente gli eroi nerboruti di matrice howardiana. La vicenda può essere ambientata in un periodo preistorico, antico, medievale, oppure in un mondo immaginario che comunque richiami il Mediterraneo.
In tale contesto assume un ruolo fondamentale la stregoneria, che è appannaggio di pochissimi eletti e che viene vista come una pratica esecrabile da parte della popolazione. Per di più, come previsto nei migliori testi esoterici, ogni incantesimo lanciato e ogni beneficio ottenuto comporta a sua volta un nocumento al mago che lo esegue.
Un altro elemento costitutivo indefettibile della fantasia eroica mediterranea è l’inserimento dell’orrore soprannaturale, ovvero l’introduzione di uno o più fatti che trascendono le normali leggi della fisica la cui presenza ha l’obiettivo di suscitare nel lettore spavento, terrore o repulsione. Tale circostanza diventa fondamentale per discriminare ciò che è narrativa fantastica dal romanzo storico o di avventura.
In questo genere di speculative fiction è presente anche l’erotismo, che però non assume mai i toni beceri di taluni libri di terz’ordine tanto in voga oggi, ma mantiene sempre un decoro degno delle più alte forme di letteratura classica. Non di rado appaiono donne flessuose come pantere la cui bellezza farebbe impallidire anche Afrodite, Persefone, Elena di Troia e Cleopatra.

In quinto luogo, il Concorso Thoth-Amon, prima competizione in Italia dedicata esclusivamente allo sword and sorcery, organizzata ogni anno (in estate), dall’Associazione Culturale Italian Sword&Sorceryallo scopo di individuare persone preparate e interessate a collaborare con noi.

Infine, la partecipazione a fiere, eventi e conferenze grazie alla presenza capillare dei nostri soci in tutta Italia siamo stati ospiti alla Camera dei Deputati, all’Università Popolare di Torino, all’Alecomics, agli Stati Generali de L’Intellettuale Dissidente, all’Italcon, a Vaporosamente, a Sulle Tracce del Drago, al Casale Comics&Games, al Chimera Comix, del Deepcon e alla Biblioteca Comunale di Formello.

Il 20 febbraio 2019, l’Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery viene convocata alla Camera dei Deputati dal Vicepresidente della medesima, on. Fabio Rampelli, per organizzare una conferenza dal titolo Fantastico Mediterraneo – La via italiana all’immaginario, evento teso a  esaltare i miti, i culti e le tradizioni della nostra terra e dell’area mediterranea, che non hanno nulla da invidiare rispetto a quelli nordici e che per molto tempo sono risultati assenti dall’attenzione dei lettori e degli addetti ai lavori della narrativa fantasy.

Sempre nello stesso anno Italian Sword&Sorcery aderisce a CulturaIdentità, associazione culturale fondata da Edoardo Sylos Labini, che ha come scopo quello di valorizzare il patrimonio culturale e artistico italiano e i nostri saggi vengono utilizzati come fonti nella tesi di laurea magistrale di Cristiano Saccoccia dal titolo Il crocevia dei mondi: orientalismo e esotismo nella letteratura fantastica. Una ricerca dell’Oriente e della sua ricezione distorsiva nella letteratura fantastica, discussa con il prof. Marco Lauri presso l’Università di Macerata.

Nel 2019 il saggio  recante il titolo Impero: l’immaginario nell’antica Roma di Francesco La Manno viene inserito nella rassegna stampa della Treccani del 13 gennaio.

Di recente, la collaborazione con Andrea Piparo, illustratore dal talento sopraffino, che è diventato il nostro art director, ci ha permesso di innalzare ancora di più il livello dei prodotti.

Siamo disponibili a collaborare con coloro che condividono il nostro pensiero e che vogliano contribuire in qualsiasi maniera alla nostra causa.

Francesco La Manno

Presidente e fondatore dell’Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery


Contatti

Associazione Culturale Italian Sword&Sorcery

Via Lanza, 40

15033, Casale Monferrato (AL)

C.F. 91033550061

Tel. 3384480217

Email: francescolamanno@hotmail.it